EGOCIRCUS di Marco Circhirillo

Descrizione

EgoCircus è un ritratto immersivo del fotografo Marco Circhirillo, una fotografia a 360 gradi composta da una pluralità di scatti fotografici dell’artista stesso, che si immedesima mago, trampoliere, clown all’interno di un tendone da circo.

 

L’opera è visionabile e percorribile nella sua interezza e complessità grazie alla piattaforma Lieu.City, il primo social network VR per eventi d’arte online, che permette di visitare ambienti espositivi in realtà virtuale, senza il bisogno di app o complesse tecnologie.

 

Attraverso il linguaggio fotografico, alternando la tecnica analogica a quella digitale, Marco Circhirillo racconta la molteplicità e la frammentarietà dell'Io, in un processo di scissione e duplicazione dell’Identità.

 

Tra i fotografi emergenti che più si sono distinti negli ultimi tempi, nell’ambito del Premio Art Rights Prize 2020 (già presente su Lieu.city) Marco Circhirillo è stato selezionato dalla MTArt Agency, la prima talent agency per artisti visivi in tutto il mondo, che lo supporterà in un percorso di internazionalizzazione.

 

Dal 2013 Circhirillo ha dato vita a una serie di ritratti fotografici multipli che, esasperando il concetto dell’autoritratto, arrivano a creare dei veri e propri assembramenti della medesima persona all’interno dello stesso luogo (SuperEgo, 2016; ), rimandando alle molteplici identità sottese alla natura di ogni essere umano.

 

In contemporanea al progetto virtuale di EgoCircus, Marco Circhirillo sta attualmente presentando nella galleria milanese Fabbrica EOS la video performance Dal Tramonto all'Alba, a cura di Chiara Canali, che esibisce un’azione circolare dell’autore ancora una volta incentrata sull’esplorazione della propria continuità identitaria che si raddoppia, si moltiplica e si replica all'infinito.